La mia carriera di penna

Da piccola volevo avere un'edicola, da grande ho pensato che era meglio scriverci sui giornali, piuttosto che venderli. E così, dopo il Liceo Linguistico, mentre studiavo Lingue all'Università, ho iniziato a collaborare con alcune testate locali.
In contemporanea si è sviluppata ed è cresciuta la mia passione per la narrativa, nata già alle elementari quando il mio essere "letterata" significava scrivere centinaia di lettere alle mie amichette.
Poi è arrivata l'era delle mail; accantonati fogli e buste ho trovato un'altra forma di espressione per i miei testi: ho iniziato un primo ciclo di racconti brevi, cui ha seguito, qualche anno dopo, un secondo ciclo, più maturo, che mi ha portato a vincere premi e riconoscimenti importanti.
Dopo l'università, accorgendomi che con le collaborazioni giornalistiche si faceva la fame, e felice di poter dare sfogo alla mia indole creativa, ho attuato il piano B, votandomi alla pubblicità. Ed è così che sono diventata - felicemente - una copy(writer).
Un paio di anni fa, poi, dall'idea di scrivere un romanzo sui giovani è nato "Back for good". Al momento la mia "penna" si è fermata qua. Al momento!